Skip to main content

Signature

  • Caipiriña al passion fruit
    € 8,00

    Lime, Zucchero di canna, Caçaca, Sciroppo al Passion Fruit

  • L'Amaretto del Covo
    € 10,00

    Amaretto Disaronno, Rum Scuro, Lime, Zucchero Liquido, Sciroppo Amarena

  • Red carpet
    € 9,00

    Campari, Bourbon, Triple Sec, Granatina, Amaro Braulio
    L’autore del Red Carpet è il barman Andrea Trespidi, che ha creato la ricetta al Penguin Cafè di Codogno, in provincia di Lodi, con l’intento di creare un twist del Boulevardier. Il cocktail riesce però a stravolgere i sapori, creando un drink nuovo. Lo scopo del barman è quello di trasformare un aperitivo in un cocktail più versatile, da proporre a tutte le ore.
    Lo sciroppo di lamponi impartisce una nota di dolcezza e regala il colore accesso, dal quale il barman ha preso ispirazione per il nome. L’aggiunta dell’amaro Braulio regala una base balsamica, grazie alle infinite sfumature che gli amari italiani sanno dare.

  • Spritz Max
    € 8,00

    Aperol, Campari, Cherry, Seltz

  • The Witch
    € 8,00

    Liquore Strega, Crodino Chiaro, Angostura

  • Watermelon Mojito
    € 7,00

    Lime, Zucchero bianco, Rum Bianco, Liquore all'Anguria, Seltz, Rametto di menta

I grandi classici

  • Aperol Spritz
    € 7,00

    Prosecco, Aperol, Soda
    Lo Spritz nasce durante la dominazione austriaca nel lombardo-veneto tra fine ‘700 e inizio ‘800, quando i soldati asburgici iniziarono a fare la conoscenza dei vini veneti. Un rapporto che non partì con il piede giusto: troppo forti per i loro palati. E così per addolcirne il sapore i nostri ospiti pensarono bene di “allungarli” con acqua gassata. Insomma, c’è la pratica più sacrilega per i veri amanti del vino alla base di questo cocktail, il cui nome infatti deriva dal verbo tedesco spritzen che significa appunto "spruzzare".

  • Americano
    € 7,00

    Bitter, Vermouth Rosso, Soda
    L’Americano è un cocktail storico, il quale secondo una ipotesi fu elaborato e diffuso nel mitico Bar Camparino di Milano negli anni 30. Tale tesi viene però in contrasto con la storia di un altro cocktail leggendario, il Negroni. Si narra infatti che il conte Negroni, facendo nascere il mito del drink che porta il suo nome, chiedesse al fidato Fosco Scarselli un Americano con la variazione del Gin già nel 1919.
    Probabilmente l’Americano fu il nome con il quale venne chiamato nei primi decenni del ‘900 il Milano-Torino elaborato intorno al 1860 presso il Gaspare Campari’s Bar.

  • Black Russian
    € 8,00

    Vodka, Liquore al Caffè
    Il Black Russian venne creato nel 1949 (alcune fonti indicano il 1940 come anno di nascita) presso l’hotel Metropole di Bruxelles grazie alla sapienza del barman locale, Gustave Tops.
    Il drink è pero legato al personaggio per il quale fu elaborato, e cioè l’ambasciatrice statunitense in Lussemburgo dell’epoca, la diplomatica Perle Mesta. Erano gli anni dell’inizio della Guerra Fredda, e la presenza della Vodka, tipicamente russa, ed il colore del liquore al caffè contribuirono al nome del drink.

  • Bloody Mary
    € 10,00

    Vodka, Succo di pomodoro, Succo di limone, Tabasco, Worchestershire Sauce, Sale
    Secondo una prima versione il cocktail fu creato da George Jessel attorno al 1939: “Metà succo di pomodoro, metà vodka” ma a contendere la paternità della ricetta c’è però il francese Fernand Petiot, bartender del St. Regis Hotel di New York che afferma di aver messo a punto la ricetta definitiva (con spezie, tabasco e tutto il resto) già nel 1934.

  • Campari Spritz
    € 7,00

    Prosecco, Campari Bitter, Soda

  • Cocktail Martini
    € 8,00

    Gin, Martini Extra Dry
    Il Cocktail Martini è tra i più iconici drink alcolici al mondo. Una miscela forte ed elegante che in molti chiamano Martini Dry e che richiama, in tutta la sua trasparenza, i club più esclusivi d’America. Le ipotesi in merito alla nascita di questa intramontabile bevanda sono tre ma la più credibile attribuisce la nascita del Martini Dry all’omonimo Martini, barista di Arma di Taggia a New York che, secondo numerosi racconti, avrebbe servito questa bevanda alcolica  nel 1910 al milionario John D.Rockefeller.

  • Cosmopolitan
    € 8,00

    Vodka, Triple Sec, Lime, Sweet and Sour, Succo di Mirtillo
    Il cocktail più bevuto negli Stati Uniti, il Cosmopolitan, dal sapore elegante e raffinato, forte e profumato, con un buon equilibrio tra dolcezza e acidità. Un cocktail con una gradazione alcolica abbastanza alta e grazie al crawberry juice che gli dona un profumo molto delicato può essere degustato a tutte le ore del giorno, per cui ottimo come predinner, ma anche come afterdinner.

  • Daiquiri
    € 7,00

    Rum Bianco, Lime, Sciroppo di zucchero, Sweet and Sour
    Secondo gli storiografi un marine sbarcò in un piccolo villaggio nei pressi di Santiago di Cuba, precisamente a Daiquiri. Qui per placare la sete entrò in una baracca che fungeva da mescita. Rifiutandosi di bere rum liscio, lo fece allungare con succo di lime e poi lo corresse ulteriormente con un po' di zucchero.

  • Gin Lemon
    € 7,00

    Gin, Schweppes al limone

  • Gin Tonic
    € 7,00

    Gin, Acqua Tonica
    A differenza di molti altri classici drink, il gin tonic vanta una storia documentata. Tutto inizia durante il dominio britannico, in India, agli inizi del ‘700, quando la malaria imperversava e devastava queste terre. Ed è proprio durante il periodo coloniale inglese, che prende forma e vita la storia del gin tonic. Una storia sconosciuta ai più, ma che racconta di un’evoluzione straordinaria e, soprattutto inaspettata. Pensato e nato come medicinale, arriva infine ad essere uno dei drink più apprezzati e consumati al mondo.

  • Gin Tonic Premium
    € 10,00

    Gin (a scelta), Acqua Tonica (a scelta)

  • Long Island Iced Tea
    € 8,00

    Rum Bianco, Gin, Triple Sec, Vodka, Sweet and Sour, Coca Cola.
    Una simpatica leggenda lo vorrebbe inventato negli anni '30, durante il periodo del proibizionismo, e realizzato con più basi alcoliche possibili con l'aggiunta di coca-cola per farlo sembrare un innocentissimo tè freddo.
    In realtà la ricetta è stata elaborata nel 1972 dal barman Robert C. Butt detto Rosebud in occasione di un Cocktail Contest a tema che aveva il Triple Sec come principale ingrediente.
    Rosebud lavorava nel celebre Oak Beach Inn a Long Island e il drink divenne subito il cocktail della casa, per poi essere diffuso su tutta l'isola e ora apprezzato in tutto il mondo.

  • Mai Tai
    € 8,00

    Rum Bianco, Rum Scuro, Triple Sec, Lime, Orzata, Granatina
    Ham e Carrie Guild, questi i loro nomi, venivano da Tahiti, e Vic the Trader provò una ricetta del tutto nuova per dar loro il benvenuto: rum chiaro e scuro, Curaçao, orzata, lime. Carrie assaggiò e subito esclamò: “Mai tai-roa àe!” che in tahitiano significa 'buonissimo'.
    Era nato il Mai Tai.

  • Margarita
    € 7,00

    Tequila Bianca, Triple sec, Lime, Sweet and Sour

  • Martini Coffee
    € 8,00

    Caffè, Vodka, Liquore al caffè, Zucchero Liquido

  • Negroni
    € 7,00

    Gin, Bitter, Vermouth Rosso
    Negli anni venti il Conte Camillo Negroni era solito frequentare l'aristocratico Caffè Casoni in Via de' Tornabuoni a Firenze e, per variare dal suo abituale aperitivo Americano, chiese al barman Angelo Tesauro (secondo altri autori però pare che fosse Fosco Scarselli) di aggiungere un po' di gin in sostituzione del seltz, in onore degli ultimi viaggi londinesi. Il nuovo cocktail divenne noto come l'"Americano alla moda del conte Negroni", ovvero un Americano con un'aggiunta di gin, e in seguito prese il nome del conte stesso.

  • New York Sour
    € 7,00

    Bourbon, Sweet and Sour, Vino Rosso
    È un cocktail, molto amato e diffuso in tutto il mondo, che riprende i colori del cielo al tramonto sui tetti di New York. 
    Stiamo parlando del New York Sour, un drink che può essere ordinato in qualsiasi momento della giornata, dedicato a New York, le cui origini risalgono al 1890... a Chicago!

  • Old Fashioned
    € 7,00

    Bourbon, zolletta di zucchero di canna, Angostura, spruzzata di acqua
    L'Old Fashioned pare sia nato a fine '800 al Pendennis Club di Louisville, in Kentucky. Un cocktail nato per stemperare il gusto del whiskey di contrabbando con zucchero e soda. E ha anche la sua colonna sonora: il compositore americano Cole Porter scrisse la canzone Make It Another Old-Fashioned, please ("Fammi un altro Old Fashioned per favore").

  • White Russian
    € 8,00

    Vodka, Liquore al Caffè, Panna fresca montata
    Il White Russian è la versione più famosa del Black Russian, cocktail ufficiale Iba, dal quale differisce per l’aggiunta della panna, che lo rende più dolce e quindi considerato quasi come un drink da dessert.
    Sembra che il White Russian venne creato da colui che ideò il drink dal quale deriva, e cioè il barman Gustave Tops dell’Hotel Metropole di Bruxelles nel 1949.
    Secondo un’altra ipotesi il cocktail venne invece creato da un imprecisato barman intorno agli anni ’60, dietro indicazione di alcuni clienti russi che esigevano un drink per il mattino.

Ristorante Il Covo Montepulciano

Orari


Lunedì, Mercoledì e Giovedì

Dalle 17:30 alle 00:00

Venerdì, Sabato e Domenica

Dalle 12:30 alle 14:00 e dalle 17:30 alle 00:00

Martedì

Chiuso

La cucina del ristorante chiude alle 21:45.

Social


Link


  • Privacy Policy
  • Cookie Policy